Gli italiani travolti dai debiti.

Ormai la triste realtà dell’esplosione dell’inflazione e dell’erosione drammatica del potere d’acquisto dei salari non è più un tabù per gli organi di informazione. Complice anche l’aumento dei tassi d’interesse che fa lievitare la rata del mutuo, ormai fare quadrare i conti a fine mese è sempre più arduo, per non dire impossibile. Risultato finale: l’esplosione dell’indebitamento delle famiglie italiane. Al di là degli aridi dati ufficiali, il moltiplicarsi delle varie finanziarie e delle sempre più diversificate possibilità di accedere al credito al consumo sono una significativa cartina al tornasole della traballante situazione economica degli italiani. Ieri mentre passeggiavo in un centro commerciale ho preso un giornale di annunci gratuiti. La prima pagina era letteralmente ricoperta dalla pubblicità di finanziarie che propongono prestiti, neanche regalassero i soldi. In un angolo faceva bella mostra l’annuncio di un operatore che proponeva l’acquisto in contanti di oro. Tra poco si potranno vendere anche le mutande…

Annunci

Tag: , , , , , ,

3 Risposte to “Gli italiani travolti dai debiti.”

  1. Elle Says:

    E’ verissimo Naufrago!
    Tra un po’ lo sport nazional popolare non sarà più il calcio ma l’indebitamento.
    Ormai non ti prestano più i soldi solo per comprarti la macchina o il frigorifero, piuttosto che il televisore 52 pollici al plasma con tanto di dolby surround home theatre…oggi ti finanziano pure per mandarti in vacanza…pensa te!!!
    Beh insomma, sarò strana e all’antica, ma io se i soldi non ce li ho, la vacanza non la faccio, ci rinuncio, non vado certo a pensare di andarmi a prestare i soldi per poi restituirli in 56 comodissime rate da 10,99 euro al mese!
    A tutto c’è un limite e mi sembra che la nostra economia l’abbia passato da un bel pezzo.

  2. Aktarus Says:

    L’Italia ha gli stipendi più bassi d’europa, ma di questo non frega niente a nessuno….

  3. ilnaufrago Says:

    Meraviglie del libero mercato… dobbiamo essere grati al sistema di essere precari, sottopagati e felici…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: