La triste storia di un’elezione annunciata.

Domenica si vota in Russia. In un paese dove Putin controlla completamente l’informazione (e non solo l’informazione), queste elezioni sono in pratica poco più di una farsa. L’opposizione è stata sistematicamente smantellata dal regime, con le buone o con le cattive. Lo zar Putin continua a “consigliare” il popolo di designare come suo successore Dmitri Medvedev, cosa che gli risulta facile, visto che controlla tutti i mezzi d’informazione e chi comunque vuole dire la sua (come voleva fare Garry Kasparov, l’ex campione mondiale di scacchi) viene semplicemente manganellato. La situazione è così surreale che di fatto Dmitri Medvedev non ha neanche fatto una vera e propria campagna elettorale, limitandosi ad assicurare che la sua linea politica sarà la pedisequa continuazione di quella dello Zar Putin. L’Europa sta a guardare. Che tristezza.
Annunci

Tag: , , , , ,

4 Risposte to “La triste storia di un’elezione annunciata.”

  1. nakagura Says:

    E’ una cosa scandalosa. Poi ci lamentiamo tanto della nostra povera italietta! Forse non stiamo poi così male! 😉

  2. Arya Says:

    Sono le tristezze di una politica estera Europea inesistente, anzi impaurita dalla possibilità che i rubinetti del gas possano venir chiusi e venire così a trovarsi nella preistoria. Ma non si fa nulla per le energie rinnovabili che darebbero anche tanta forza e autonomia anche decisionale. Non dimentichiamoci però che fra poco ci sono le elezioni e che uno dei nostri candidati ha giusto una villetta al mare che piace tanto a Putin….. 🙂

  3. ilnaufrago Says:

    Nakagura, non hai tutti i torti: c’è chi sta peggio di noi. Il problema è che non ci vuole molto a scendere ancora in basso, continuando un trend che ci portarà a competere con il biafra, se continua così…

    Vero, Arya. Il problema è che gli avversari del Taumaturgo di Arcore non sono poi così lontani dal suo modo di pensare (parlo di FATTI, non di parole). O almeno questa è l’opinione che mi sono fatto io.

  4. procton Says:

    Quello che mi scandalizza maggiormente è l’atteggiamento europeo. Che schifo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: